Contenuto principale

Percorso studenti statistiche scuole superiori EDUSCOPIO

Articolo tratto dal RESTO DEL CARLINO 15-11-2017
scarica articolo

L'ARIOSTO SPALLANZANI, al primo posto nell'indirizzo scientifico, si riconferma la migliore tra tutte le scuole reggiane. A ribadirlo lo studio di Eduscopio a cura della Fondazione Agnelli (www.eduscopio.it) che ogni anno, dal 2014, esce con i dati aggiornati sulle scuole superiori di tutta Italia allo scopo di aiutare gli studenti a scegliere le scuole superiori adatte alle proprie attitudini e al percorso scolastico che si vorrebbe percorrere.
SUL SITO infatti è possibile trovare tutti i dati relativi alle scuole reggiane (e non) dove gli studenti possono autonomamente orientarsi cercando gli istituti migliori per le loro esigenze -suddivisi per studi classici e scientifici, scienze umane, linguistiche, artistiche e tecniche- e in base alla vicinanza alla propria residenza.

 

Ecco che allora, con una semplice ricerca sul web, si possono fare indagini personalizzate sotto due diversi percorsi: uno in base agli istituti che formano per l'università; l'altro per quegli istituti che garantiscono un migliore approccio al mondo del lavoro e che, secondo l'indice di occupazione dei diplomati, favoriscono l'inserimento lavorativo. Non solo. Cliccando su ogni istituto proposto dalla ricerca si possono scoprire anche tutti i dettagli dello stesso: dalla media degli studenti agli abbandoni fino alla scelta dell'indirizzo universitario effettuata dai ragazzi diplomati e in quali atenei.

ECCO che quindi, seguendo la classifica per preparazione all'università, il migliore istituto rispetto all'indirizzo scientifico (come lo scorso anno) è l'Ariosto Spallanzani (88.47), punteggio che gli permette di salire al primo gradino del podio tra le migliori scuole reggiane, a cui segue, per l'indirizzo classico il liceo Rinaldo Corso di Correggio (81.96). A primeggiare poi nell'indirizzo linguistico troviamo l'istituto Aldo Moro (76.4); il Blaise Pascal (70.11) per il settore tecnologico e nell'indirizzo artistico (67.42); il Silvio D'Arzo di Montecchio Emilia (57.67) nel tecnico settore economico e il Matilde di Canossa (51) nelle Scienze umane. Per quanto riguarda il lavoro, invece, primo posto in assoluto al Silvio D'Arzo di Montecchio Emilia (84.52) per quanto riguarda l'indirizzo tecnico-settore tecnologico. Seguono il Piero Gobetti di Scandiano per l'indirizzo professionale-settore industria e artigianato (73.91) e per l'indirizzo tecnico-settore economico (69.04) e lo Zanelli per l'indirizzo professionale-settore servizi (59.45).